Dicono di noi

Stampa e web

L’Adamo, 25 febbraio 2013
Why Marche
, 20 luglio 2012
La Nuvola del Lavoro – Il Corriere della Sera Blog
, 1 luglio 2012
La Prima Web, 25 giugno 2012
Madamatap, 25 giugno 2012
Chienti e Potenza
, 22 giugno 2012
Il Manifesto, 20 giugno 2012
Radio Pereira, 20 giugno 2012
Confrontiamoci tra le righe, 16 giugno 2012
Madamatap, 15 giugno 2012
Geronimo Web
, 5 giugno 2012
Il Mascalzone
, 21 maggio 2012
Civitanova Live
, 19 maggio 2012
Il Resto del Carlino,
 18 maggio 2012
Controcampus
, 18 maggio 2012
Cronache Maceratesi
, 13 maggio 2012
Notizie di Zona, 11 maggio 2012
L’Indiscreto, 10 maggio 2012
Vivere Filosofando
, 5 maggio 2012
La Prima Web
, 3 maggio 2012
Civitanova Live
, 2 maggio 2012
Comune di Macerata, 20 aprile 2012

Lettori

“Io l’ho acquistato durante la presentazione che avete fatto a Civitanova il 1°maggio… e lo sto leggendo in questi giorni… lo consiglio a tutti… strutturato in maniera originalissima, pungente, magistralmente ironico e soprattutto contemporaneo per linguaggio, luoghi e motivi… 12 euro spese benissimo!”
(Belinda) 

“Il libro è bellissimo si legge tutto d’un fiato, molto attuale e fresco. Da una prospettiva nuova al senso della parola precario. Apre un mondo a volte sconosciuto o celato da tanta paranoia e bigottismi. Da facili risposte preconfezionate che non risolvono l’annoso problema di un futuro che per noi giovani sembra sempre più scivolare verso il baratro.”
(Enrico) 

“Il vostro libro DEVE essere conosciuto,letto, pubblicizzato! Complimenti ragazzi.”
(Ibiscus Bnd) 

[…] il tessuto narrativo del romanzo ha il pregio di intrecciarsi amabilmente, ogni personaggio ricopre alternativamente il ruolo di soggetto nobile nel racconto di riferimento e di complemento oggetto meschino in altrui narrazione, provocando un gustoso gioco delle parti di benefattori e aguzzini, tutti comunque vittime.  […]Il setting marchigiano inquadra le vicende in un contesto sinistramente riconoscibile, difatti la matrice esperienziale della maggior parte dei racconti è l’orizzonte veritativo entro cui si esprime il disagio. Non l’alienazione della metropoli piuttosto una banalità del male fatta di amene colline coltivate e zone industriali costruite a ridosso di borghi medievali, dove nel silenzio della provincia si consumano immani tragedie del lavoro. […]”

(Carlo Giuttari, recensione completa qui)

Video

Primo maggio ai Giardini Diaz

Presentazione al Salone del Libro di Torino (anche su Youtube)

Zaratan Clan a Cronache Maceratesi

Lavoricidi a PopSophia

Audio

 Lavoricidi/Laura Crucianelli a Multiradio

Eventi (manifesti, brochure ecc.)

Programma regione Marche, Salone del Libro di Torino
Programma Marche Libri (nell’ambito di Macerata Racconta)

Annunci

3 thoughts on “Dicono di noi

  1. […] autori marchigiani. E lo sporco mondo del lavoro. HomeAcquistaloContattiPress KitCos’èDicono di noiChi siamoEventi mag 19 2012 Lascia un commento Per ladycaos presentazioni, rassegna […]

  2. […] marchigiani. E lo sporco mondo del lavoro. HomeAcquistaloContattiKit StampaCos’èDicono di noiChi siamoEventi mag 29 2012 Lascia un commento Per ladycaos […]

  3. […] marchigiani. E lo sporco mondo del lavoro. HomeAcquistaloContattiKit StampaCos’èDicono di noiChi siamoEventi giu 21 2012 Lascia un commento Per ladycaos presentazioni, […]

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: